Sei a mare e hai il desiderio di scattare una foto all’acqua cristallina per fare rosicare i tuoi follower che stanno lavorando mentre tu sei in ferie. 

Poi un bel selfie, sempre in acqua, ed ecco che vedi il tuo smartphone finire in mezzo ai pesci. Forse per le maledizioni dei tuoi follower un tantino invidiosi delle tue vacanze.

Cosa fare dopo le dovute imprecazioni?

Noi di Sos Informatic Lecce in questo articolo ti daremo dei consigli utili per salvare il tuo smartphone dal tuffo inaspettato.

I danni da liquidi sono il tipico inconveniente estivo per il tuo telefono.

Tra mare e piscine, d’estate il rischio che lo smartphone finisca in acqua è quanto mai dietro l’angolo. 

Rischi anche se possiedi un modello classificato come IP67 o IP68?

Molti smartphone e dispositivi vengono contrassegnati come IP67 o IP68. Ma cosa vuol dire esattamente? Si tratta del grado di protezione nei confronti di infiltrazioni polvere e acqua. Spesso però i produttori si riferiscono all’acqua naturale e non a quella di mare. Quindi evita di fare apnea con il tuo telefono.

Pronto per i consigli? Ecco il primo

Non verificare che il tuo smartphone funzioni ancora. Estrailo velocemente dall’acqua e spegnilo. Immaginiamo che l’ansia di vedere se funzioni sia forte ma l’attivazione dei circuiti elettrici potrebbe essere decisiva nel mettere ko il dispositivo.

Non praticargli manovre di primo soccorso

Combatti la tentazione di dare dei colpi allo smartphone per farlo tornare alla vita o praticargli la respirazione bocca a bocca soffiando nel tentativo di far scivolare fuori l’acqua. Tutti questi gesti, infatti, non fanno altro che spingere i liquidi ancor più in profondità. Puoi solo tamponare con delicatezza la superficie esterna con un tessuto assorbente.

Terzo consiglio…

Rimuovi se possibile la batteria, la Sim e l’eventuale scheda microSD, oltre naturalmente a eventuali cover o accessori collegati.

Fai asciugare il telefono per due giorni

A questo punto ogni componente va posizionato in verticale ad asciugare per 48 ore.

Non ti venga in mente di asciugarli esponendoli alla luce del sole o con il phon: i circuiti potrebbero surriscaldarsi.

Ah stavamo quasi per dimenticarcene, con il riso facci patate e cozze ma non usarlo per immergerci il dispositivo.