7 settembre 2022, ore 19:00. Il nuovo iPhone è arrivato e il tempo delle indiscrezioni è finito.

 “È un giorno molto speciale, perché siamo di nuovo insieme dopo tre anni”, dice Tim Cook, Ceo di Apple. Il melafonino è stato presentato al Jobs Theatre di Cupertino per “Far Out”, l’evento di punta Apple del 2022.

iPhone 14 e 14 Plus

Diciamolo subito, il design è molto simile a quello degli attuali iPhone 13 e uguale è il processore. Le novità più importanti in questi due modelli sono nel comparto fotografico, ottimizzato per immagini e video in condizioni di scarsa luminosità. C’è anche un nuovo stabilizzatore per i video, che promette prestazioni incredibili.

Negli iPhone venduti negli Usa, inoltre, non sarà più presente lo slot per la Sim card, infatti Apple punta molto sulla eSim.

Ti stai chiedendo cosa sia la eSim?

Al posto della classica schedina avremo un microscopico dispositivo capace di contenere tutti i dati sinora conservati all’interno dei circuiti della classica tesserina. 

I vantaggi? Oltre al recupero evidente di spazio, che verrà usato dagli sviluppatori e dai produttori per realizzare nuove funzioni, il consumatore accorcerà i tempi necessari nel cambio d’operatore, in quanto non dovrà più sostituire la scheda fisica in plastica. Inoltre, si eviterà anche di perdere i numeri di telefono salvati sulla SIM e non trasferiti prima del cambio d’operatore

iPhone 14 Pro e 14 Pro Max: qui le vere novità!

Design con bordi più sottili e la scomparsa del notch, come vi avevamo annunciato in un articolo di maggio. Se non lo sapessi il notch è la rientranza presente nella parte alta dello smartphone, lanciata come novità da Apple con iPhone X nel 2017 che integra i sensori di prossimità, la fotocamera frontale e la capsula auricolare

Al suo posto, un foro nel display per la fotocamera anteriore. A questo si aggiunge un foro oblungo per i sensori della  tecnologia Face ID di Apple.

C’è finalmente il supporto per il display always-on, che consente di visualizzare informazioni a colpo d’occhio sullo schermo, anche quando è spento. 

È il comparto fotografico?

La fotocamera frontale è notevolmente migliorata, grazie all’aggiornamento delle funzioni di autofocus, ma non solo. L’altra succosa novità è l’obiettivo a sei componenti, contro i cinque attuali, e un’apertura f/1.9 più ampia, che consente di far entrare più luce. 

Per la fotocamera posteriore, iPhone 14 Pro e iPhone 14 Pro Max montano sensori a 48 megapixel! Gli attuali iPhone, invece, hanno tre sensori tutti da 12 MP. Ci si attendono comunque passi avanti importanti, soprattutto nella velocità di scatto e nelle riprese in condizioni di scarsa luminosità. I dati saranno saranno poi elaborati dal nuovo chip A16, SoC di primissimo livello, con una unità grafica e un Neural Engine molto avanzati esclusivo per i modelli Pro. 

iPhone 14: il telefono che può salvarti la vita

Tutti gli iPhone 14 hanno il sensore per rilevare incidenti stradali e la possibilità di comunicare via satellite le emergenze.