Stanno arrivando. I nuovi Redmi Note 11T Pro e Redmi Note 11T Pro Plus sono stati svelati. La lettera T indica la parola Turbo, la serie garantirà prestazioni di alto livello. Xiaomi per ora ha deciso di lanciarli solo sul mercato cinesi, ma presto potremo vederli anche in Europa. 

Noi di Sos Informatic Lecce ti racconteremo le novità della gamma Redmi.

Lo sapevi che…

il logo Xiaomi nasconde un messaggio o meglio una parola al suo interno? Ruota il logo e vedrai apparire un carattere cinese  che significa “cuore”.

Veniamo a noi!

Partiamo dalle tante caratteristiche che accomunano i due smartphone. Entrambi si rifanno il look, che li rende più simili ad OPPO e Realme, con un modulo fotografico rettangolare e angoli arrotondati.

Presentano anche lo stesso SoC Mediatek.

Ti stai chiedendo cos’è Mediatek?

MediaTek è il principale produttore mondiale di chip per smartphone con quasi 40% quota di mercato. In sostanza, ogni produttore cinese di smartphone utilizza un processore MediaTek in uno o più dei propri telefoni.

E il Soc?

Un SoC è un circuito integrato che include il processore o CPU, la GPU (il processore grafico) e il modem. I nuovi SoC M1 di Apple al loro interno hanno persino la memoria RAM.

Redmi Note 11T Pro e 11T Pro partono quindi da un punto comune: il SoC è, infatti, l’ottimo MediaTek Dimensity 8100, un chipset in grado di offrire prestazioni di ottimo livello. Basato sul processo produttivo a 5 nm di TSMC, il nuovo SoC ha tutte le carte in regola per sfidare soluzioni Qualcomm di fascia alta come lo Snapdragon 870 e lo Snapdragon 888.

La seconda caratteristica in comune…

per i nuovi device della gamma Redmi è  l’abbandono del display OLED e il ritorno ad un pannello IPS LCD. Un passo indietro più che compensato dalla nuova tecnologia DC Dimming per LCD presentata da Xiaomi, una soluzione ad altissimo refresh rate, utile per eliminare lo sfarfallio del pannello a bassi livelli di luminosità.

I due smartphone, infatti, contano entrambi su di un display da 6,6 pollici di diagonale con risoluzione Full HD+ e refresh rate da ben 144 Hz.

Accomunati anche dal comparto fotografico 

I due smartphone di Xiaomi presentano lo stesso comparto fotografico o almeno lo stesso sensore principale da ben 64 Megapixel, accompagnato da un grandangolo da 8 MP ed un obiettivo macro da 2MP. La selfie camera è un modulo da 16 MP.

Entrambi gli smartphone possono contare su di un jack audio da 3,5 mm, sul Bluetooth 5.3, sulla certificazione IP53 (protezione contro la polvere e la pioggia) e sulla MIUI 13 (Android 12). Presenti anche il chip NFC ed il sensore di impronte digitali laterale. C’è anche il supporto al Wi-Fi 6.

E le differenze?

Tirando le somme, le uniche differenze tra i due smartphone riguardano batteria e ricarica. Il Pro, infatti, può contare su di una batteria da 5.080 mAh con supporto alla ricarica rapida da “appena ” 67 W. La versione Pro Plus, invece, vede una riduzione della capacità della batteria, che scende a 4.400 mAh, ma un incremento della velocità di ricarica che sale a 120 W. 

Possiedi un device Xiaomi, ma ti sta dando qualche grattacapo?

Rivolgiti ad Sos Informatic Lecce!

Rapido, affidabile e con ricambi certificati. Contattaci per avere maggiori informazioni e affidati ai professionisti della riparazione di smartphone. 

Visita il nostro sito, https://www.sosinformatic.it/ e scopri i nostri servizi. Ci trovi a Lecce in Via Maggiore Galliano 6 e Galatina Corso Porta Luce 55.