Blog

Le recensioni sono tutte positive, anche se con qualche "wow" in meno dello scorso anno: se avete già un iPhone X siete a posto I nuovi iPhone XS e iPhone XS Max sono stati presentati una settimana fa da Apple, nel corso del suo classico evento di settembre, e il 21 settembre saranno messi in vendita in molti paesi, Italia compresa. Per questo negli ultimi giorni i più grandi quotidiani e siti di tecnologia statunitensi hanno pubblicato recensioni, commenti e le loro prime osservazioni sui nuovi smartphone con cui Apple punta a mantenere alte le vendite, insieme agli iPhone XR che saranno invece disponibili a partire da ottobre. Gli iPhone XS e iPhone XS Max hanno ricevuto recensioni piuttosto positive, anche se meno entusiaste rispetto a quelle dello scorso anno quando iPhone X aveva costituito una novità e una sorpresa per molti. I nuovi arrivati sono un’evoluzione di quel telefono, con minori sorprendenti innovazioni. Fotocamera È uno degli strumenti più utilizzati in uno smartphone e quello a cui si presta più attenzione quando si decide quale telefono comprare. Come il suo predecessore, il nuovo iPhone XS utilizza due fotocamere posteriori e nuovi algoritmi per elaborare meglio le immagini, ottenere una…
Apple ha annunciato quali saranno tutte le novità di iOS 11.3, atteso update per iPhone e iPad che integrerà funzioni inedite dedicate a batteria, ARKit, Animoji e tanto altro! La prima beta sarà disponibile tra poche ore. iOS 11.3 sarà rilasciato in primavera e porterà nuove funzioni per la realtà aumentata su iPhone e iPad, nuove Animoji su iPhone X e la possibilità di visualizzare dati sanitari nell’app Salute. Realtà aumentata L’introduzione di ARKit con iOS 11 ha consentito a milioni di sviluppatori di integrare funzioni di realtà aumentata nelle app per iPhone e iPad, rendendo iOS la più grande piattaforma AR al mondo. Apple migliorerà ancora di più questa tecnologia con ARKit 1.5. La nuova versione offrirà esperienze AR più coinvolgenti che si integrano meglio con il mondo e forniscono agli sviluppatori gli strumenti per creare una nuova generazione di app AR. Ad esempio, ARKit 1.5 può trasformare poster, cartelli e illustrazioni in esperienze AR interattive. Oltre alle superfici orizzontali come tavoli e sedie, ARKit è ora in grado di riconoscere e posizionare oggetti virtuali su superfici verticali come muri e porte e può mappare in modo più preciso superfici irregolari come tavoli circolari. Utilizzando tecniche avanzate di visione…
Apple, tramite un annuncio ufficiale, dichiara che a causa degli ultimi aggiornamenti software, molti dispositivi tra cui la serie 6 e 7, hanno evidenziato un notevole rallentamento o problemi di durata della batteria. Sostituendo la batteria dell'iPhone, anche le prestazioni del dispositivo ne beneficeranno, dato che iOS va ad abbassare le performance degli iPhone quando la batteria inizia a deteriorarsi. Attenzione però, perchè Apple specifica che la sostituzione viene effettuata solo se la batteria "deve essere sostituita". Ed è la stessa Apple a spiegare quando la batteria va sostituita:"La batteria è progettata per conservare fino all'80% della capacita originale per 500 cicli di ricarica completa". Oltre al fatto che l'intervento di assistenza della batteria è limitato a una sola riparazione per iPhone. Da quando è uscita questa notizia, noi di SOS iPhone Lecce abbiamo ricevuto numerose segnalazioni di clienti che lamentano il fatto che il richiamo sia solo per pochissime persone, dato che l'asterisco presente accanto al prezzo, impone numerose limitazioni, tra cui il fatto che lo smartphone debba essere "immacolato". Anche una piccola e invisibile conca sulla scocca ne pregiudica la sostituzione. Accanto al prezzo di 29 euro, viene messo un asterisco. Quel asterisco è tutto. Il telefono non…
WhatsApp non funziona in questo momento. Sono arrivate diverse segnalazioni del down dell’app di messaggistica istantanea. Oggi, venerdì 3 novembre 2017, WhatsApp ha funzionato fino alle ore 09:10 circa, poi non è stato più possibile inviare o ricevere messaggi, oppure inviare file multimediali. Al momento non ci sono ancora comunicazioni ufficiali a riguardo. Così, dopo aver controllato che i dati del proprio telefono non fossero finiti e che la rete wi-fi di casa o ufficio fosse ben collegata, molti utenti hanno iniziato a inviare la segnalazione del problema. L'hashtag #whatsappdown, in pochi minuti, è già diventato trending topic. La metà degli utenti si lamenta perchè non riusciva a connettersi al servizio. Il 40 per cento ha avuto accesso alla app ma non ha potuto inviare o ricevere messaggi. Una persona su dieci, invece, non è riuscita proprio a effettuare il log-in. Vi aggiorneremo nel corso della mattinata sul down di WhatsApp, l’app di messaggistica istantanea più famosa al mondo (Il 26 luglio 2017 è stato annunciato il raggiungimento di 1,3 miliardi di utenti mensili e 1 miliardo di utenti attivi ogni giorno). Per il momento l’app ancora non funziona. Lo staff di SOS iPhone - Informatic Lecce
Lo rivela WABetaInfo e la chat verde conferma. Una manciata di minuti dal primo invio per tornare indietro SI CHIAMA "eliminare i messaggi per tutti" la nuova opzione di WhatsApp tra le più attese che servirà a cancellare i messaggi inviati per errore a un gruppo o a una chat individuale entro sette minuti dal primo invio. Lo rivela WABetaInfo, la stessa voce che più volte ha twittato indiscrezioni sulla novità annunciata da tempo. La nuova funzionalità è in fase di distribuzione su iPhone, smartphone Android e Windows Phone. Come funziona Che si tratti di una frase, una foto o un video, basterà selezionarlo e toccare il simbolo del cestino, quindi toccare "elimina per tutti". Una volta fatto, i destinatari visualizzeranno la scritta "Questo messaggio è stato eliminato". Per procedere all'eliminazione di una comunicazione bisognerà selezionarla e premere il tasto ''elimina''. Una volta cancellata, i destinatari riceveranno un avviso. Si può tornare indietro La novità ha tuttavia alcuni paletti: per avere ripensamenti si avranno a disposizione sette minuti, trascorsi i quali il messaggio non potrà più essere eliminato. La funzione, inoltre, richiede che mittenti e destinatari abbiano la versione più aggiornata dell'applicazione. C'è poi da tener conto che i destinatari…