Blog

SoS Informatic

SoS Informatic

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat. Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tation

Apple apre alla riparazione degli iPhone pressi il Genius Bar e gli Apple Authorized Service Providers (AASP) anche se la batteria è stata cambiata in precedenza in negozi non ufficiali. Il cambiamento è stato reso noto attraverso una circolare segreta (e dunque pubblica) diramata i canali interni della società.

 

  Si tratta di un'apertura notevole; fino a non molto tempo fa, infatti, Apple rifiutava la riparazione quando si accorgeva della manomissione del dispositivo, anche per casistiche semplici come un banale cambio di batteria. Ora invece, la riparazione viene comunque garantita, a patto però che il guasto non sia direttamente o indirettamente collegato alla batteria non ufficiale.

 

E anche in quel caso il Genius ne proporrà la sostituzione a tariffe standard; inoltre se c'è troppo adesivo, o se il lavoro non è stato fatto a regola d'arte, l'utente potrà in casi eccezionali acquistare un iPhone rigeneratoal solo costo della riparazione standard. La proposta tuttavia è a discrezione del tecnico.

 

Queste linee guida aggiornate non si applicano agli altri casi: la riparazione verrà ancora rifiutata nel caso di sostituzione non autorizzata della scheda logica, della scocca, dei microfoni, del connettore Lightning connectors, del jack cuffie, dei pulsanti fisici e del sensore TrueDepth.

 

L'ultima volta che Apple aveva allentato i meccanismi dell'assistenza risale al febbraio del 2017, quando furono aperte le porte alle riparazioni di terze parti al display di iPhone.

20 September

Cosa si dice dei nuovi iPhone XS ed iPhone XS Max

Le recensioni sono tutte positive, anche se con qualche "wow" in meno dello scorso anno: se avete già un iPhone X siete a posto

 

I nuovi iPhone XS e iPhone XS Max sono stati presentati una settimana fa da Apple, nel corso del suo classico evento di settembre, e il 21 settembre saranno messi in vendita in molti paesi, Italia compresa. Per questo negli ultimi giorni i più grandi quotidiani e siti di tecnologia statunitensi hanno pubblicato recensioni, commenti e le loro prime osservazioni sui nuovi smartphone con cui Apple punta a mantenere alte le vendite, insieme agli iPhone XR che saranno invece disponibili a partire da ottobre. Gli iPhone XS e iPhone XS Max hanno ricevuto recensioni piuttosto positive, anche se meno entusiaste rispetto a quelle dello scorso anno quando iPhone X aveva costituito una novità e una sorpresa per molti. I nuovi arrivati sono un’evoluzione di quel telefono, con minori sorprendenti innovazioni.

 

Fotocamera

È uno degli strumenti più utilizzati in uno smartphone e quello a cui si presta più attenzione quando si decide quale telefono comprare. Come il suo predecessore, il nuovo iPhone XS utilizza due fotocamere posteriori e nuovi algoritmi per elaborare meglio le immagini, ottenere una resa più realistica dei colori e applicare una migliore messa a fuoco selettiva. Secondo Loren Goode di Wired, gli iPhone XS mantengonole aspettative rispetto al modello dello scorso anno, con miglioramenti per quanto riguarda i ritratti e la capacità di scattare fotografie nitide e con meno disturbi in condizioni di scarsa luminosità. Matthew Panzarino di TechCrunch ha avuto la stessa impressione e dice che i nuovi iPhone XS sono un ulteriore avvicinamento alla resa di una classica reflex, per quanto i due sistemi non possano essere messi direttamente a confronto.

Nilay Patel di The Verge è un po’ più severo e note che in alcune condizioni i Pixel 2 di Google scattano fotografie di poco migliori, soprattutto grazie a un sistema di algoritmi più accurato. Altri hanno fatto notare come le novità per la fotocamera siano poco evidenti, considerato che il numero di megapixel e le impostazioni dell’obiettivo sono rimaste uguali al precedente modello, ma che siano comunque determinanti a cominciare dal nuovo sensore che produce immagini di maggiore qualità.

Batteria

Dai test e dalle prove effettuate per qualche giorno, tutte le principali recensioni concordano sul fatto che negli iPhone XS non ci sia stato un grande progresso nell’autonomia dello smartphone, comparabile a quella degli iPhone X dello scorso anno. Apple dichiara che con una carica si ottengono circa 30 minuti in più di autonomia rispetto al precedente, ma il dato varia molto a seconda dell’utilizzo che se ne fa. La batteria è comunque sufficiente per più di una intera giornata, con un impiego medio dello smartphone.

 

Le cose cambiano per gli iPhone XS Max, che avendo dimensioni più grandi possono ospitare una batteria più capiente. Patel scrive che l’autonomia è superiore ai 90 minuti in più dichiarati da Apple rispetto agli iPhone X. Utilizzando molto il telefono – email, chat, foto, riproduzione di video e musica – Patel è comunque riuscito a ottenere circa 12 ore di autonomia, senza dovere mettere il telefono in risparmio energetico. Scrive che da questo punto di vista il nuovo smartphone è affidabile, così come lo è il più piccolo iPhone XS, anche se con una durata massima inferiore.

 

Panzarino condivide il giudizio molto positivo sulla batteria degli iPhone XS Max, la cui durata ha superato di gran lunga quella degli iPhone X e iPhone XS che ha testato insieme. Scrive che è invece più complicato dire con certezza quale dei due smartphone più piccoli abbia la migliore autonomia, trattandosi di una differenza che si riduce a poche decine di minuti. Inoltre, l’iPhone X usato per il test era ormai vecchio di un anno, quindi con la batteria deteriorata dall’uso rispetto al nuovo smartphone.

 

 Schermo

Gli schermi OLED dei nuovi iPhone XS sono considerati dalla maggior parte delle recensioni come i migliori in circolazione in questo momento, sia per la resa dei colori sia per la loro luminosità. La quasi totale mancanza di cornici intorno agli schermi ha permesso ad Apple di mantenere contenute le dimensioni dei nuovi iPhone, anche se sono dotati di grandi schermi da 5,8 e 6,5 pollici. Molti articoli si sono soprattutto concentrati sulle dimensioni degli iPhone XS Max, con lo schermo più grande mai messo da Apple su un iPhone.

Ray Wong di Mashable scrive che l’iPhone XS Max non è poi così grande, soprattutto se si pensa che molti utenti erano già abituati alle dimensioni degli iPhone 8 Plus, ancora più ingombranti, ma con uno schermo più piccolo a causa della presenza delle cornici. Wong scrive che nel suo test in parallelo con le due dimensioni di iPhone ha spesso preferito il Max, per la resa dello schermo soprattutto per leggere, guardare video e usare i videogiochi.

Joanna Stern del Wall Street Journal è più critica e ritiene che Apple non abbia lavorato a sufficienza per sfruttare meglio lo schermo degli iPhone XS Max, per esempio con una variante del sistema operativo che consenta di avere alcune funzionalità come sugli iPad (per esempio dividere a metà lo schermo per usare due app in contemporanea). Sul New York Times, Brian X. Chen, da sempre critico nei confronti degli smartphone con schermi molto grandi, scrivedi essersi ricreduto e di avere trovato molto piacevole l’utilizzo degli iPhone XS Max. La mancanza delle cornici ha reso il telefono meno grande di quanto sarebbe potuto essere, riducendo il suo ingombro. Chen dice di essere comunque convinto che la versione più piccola sia quella ideale per la maggior parte delle persone.

 

Conclusioni

 Quasi tutte le recensioni concordano sul fatto che le innovazioni offerte dagli iPhone XS non sono sufficienti per abbandonare il proprio iPhone X, vecchio di appena un anno se lo si è comprato nelle settimane subito dopo la presentazione di settembre 2017. Probabilmente è anche questo il motivo per cui Apple ha smesso di vendere gli iPhone X in buona parte del mondo, evitando che il precedente modello meno costoso potesse intaccare le vendite di quello nuovo.

Goode scrive che non ha molto senso passare dagli X agli XS e probabilmente nemmeno se si possiede un iPhone ancora più vecchio, come il 7. Le differenze ci sono e sono percepibili, ma questo non significa che il proprio vecchio iPhone sia improvvisamente peggiorato. Gli iPhone sono tra i migliori smartphone al mondo, e continuano a esserlo per diversi anni dopo l’acquisto, rispetto alla concorrenza.

Patel sconsiglia di correre a comprare il nuovo modello a chi è già in possesso di un X, mentre chi stava già pensando di cambiare smartphone potrebbe farci un pensiero. Il consiglio è però di attendere ottobre, quando saranno disponibili anche gli iPhone XR, che costeranno un po’ meno e potrebbero costituire un buon compromesso per chi deve cambiare smartphone, ma non vuole spingersi sopra i 1.000 euro di spesa.

 

26 January

Apple presenta tutte le novità di iOS 11.3!

Apple ha annunciato quali saranno tutte le novità di iOS 11.3, atteso update per iPhone e iPad che integrerà funzioni inedite dedicate a batteria, ARKit, Animoji e tanto altro! La prima beta sarà disponibile tra poche ore. 

iOS 11.3 sarà rilasciato in primavera e porterà nuove funzioni per la realtà aumentata su iPhone e iPad, nuove Animoji su iPhone X e la possibilità di visualizzare dati sanitari nell’app Salute.

Realtà aumentata

 

L’introduzione di ARKit con iOS 11 ha consentito a milioni di sviluppatori di integrare funzioni di realtà aumentata nelle app per iPhone e iPad, rendendo iOS la più grande piattaforma AR al mondo. Apple migliorerà ancora di più questa tecnologia con ARKit 1.5. La nuova versione offrirà esperienze AR più coinvolgenti che si integrano meglio con il mondo e forniscono agli sviluppatori gli strumenti per creare una nuova generazione di app AR.

Ad esempio, ARKit 1.5 può trasformare poster, cartelli e illustrazioni in esperienze AR interattive.

Oltre alle superfici orizzontali come tavoli e sedie, ARKit è ora in grado di riconoscere e posizionare oggetti virtuali su superfici verticali come muri e porte e può mappare in modo più preciso superfici irregolari come tavoli circolari. Utilizzando tecniche avanzate di visione artificiale per trovare e riconoscere la posizione di immagini 2D come cartelli, manifesti e opere d’arte, ARKit può integrare queste immagini del mondo reale in esperienze AR come riempire un museo di mostre interattive o dare vita al poster di un film. Inoltre, la visione attraverso la fotocamera ora ha una risoluzione maggiore del 50% e supporta l’autofocus per una prospettiva più nitida.

Animoji

Con iOS 11.3 arriveranno nuove Animoji: un drago, un orso, un teschio e un leone per un totale di 16 personaggi diversi.

Apple conferma che le Animoji sono state un successo fra gli utenti di iPhone X, grazie alla possibilità di usare la propria voce e le espressioni facciali per registrare e inviare messaggi o veri e propri video come dimostra il successo delle Animoji-Karaoke.

iOS 11.3 introduce quattro nuove Animoji, dando agli utenti di iPhone X la possibilità di creare animazioni usando anche un leone, un orso, un drago o un teschio.

 

Business Chat

Business Chat consente agli utenti di comunicare direttamente con aziende come Lowe direttamente dall’app Messaggi. Questa funzione verrà lanciata in Beta con la disponibilità pubblica di iOS 11.3 questa primavera, integrando già il supporto di alcune aziende come Discover, Hilton, Lowe’s e Wells Fargo. Con Business Chat è possibile conversare con un rappresentante del servizio, fissare un appuntamento o effettuare acquisti tramite Apple Pay nell’app Messaggi. Business Chat non condivide le informazioni sui recapiti dell’utente con le aziende e offre agli utenti la possibilità di interrompere la chat in qualsiasi momento.

 

Batterie e Prestazioni

Dopo le tante critiche ricevute da Apple per la questione batteria e rallentamento delle prestazioni, iOS 11.3 aggiunge nuove funzionalità per mostrare lo stato della batteria e suggerire se abbia o meno bisogno di assistenza. Queste funzionalità saranno presenti in Impostazioni -> Batteria e verranno attivate su iPhone 6 e modelli successivi.

Inoltre, gli utenti ora possono vedere se è attiva la funzione di gestione energeticache calibra dinamicamente le prestazioni di alcuni componenti del sistema, in modo da evitare spegnimenti improvvisi, introdotta per la prima volta in iOS 10.2.1. Con questa opzione, gli utenti possono scegliere di disattivarla. Questa funzione sarà disponibile in Impostazioni -> Batteria su iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone SE, iPhone 6s, iPhone 6s Plus, iPhone 7 e iPhone 7 Plus. Queste funzionalità saranno disponibili in una successiva versione beta di iOS 11.3.

 

Health Records nell’app Salute

La nuova funzione Health Records riunisce ospedali, cliniche e l’attuale app Salute per consentire ai consumatori di vedere facilmente i propri dati medici, disponibili da più fonti, ogni volta che lo desiderano. I pazienti degli istituti sanitari che partecipano avranno accesso ad informazioni fornite dai vari istituti, organizzate in un’unica vista, e riceveranno notifiche regolari sui i risultati delle loro analisi di laboratorio, sui farmaci, sulle loro condizioni e altro ancora. I dati di Health Records sono crittografati e protetti con un codice.

 

Altro

iOS 11.3 integrerà anche altre novità:

  • Apple Music ospiterà i video musicali. Gli utenti potranno vedere in streaming tutti i video musicali che desiderano senza essere interrotti dagli annunci pubblicitari. Sarà possibile anche guardare i nuovi video di tendenza, i classici o quelli dei loro artisti preferiti in nuove playlist di video musicali.
  • Apple News (ancora non disponibile in Italia) renderà più facile rimanere aggiornati sui video più importanti della giornata con un nuovo gruppo Video nella tab For You e grazie alla tab Top Stories migliorata.
  • L’autenticazione del software HomeKit rappresenta un nuovo modo per gli sviluppatori di aggiungere il supporto HomeKit agli accessori esistenti proteggendo al contempo la privacy e la sicurezza.
  • Supporto per Advanced Mobile Location (AML) per inviare automaticamente la posizione corrente di un utente quando effettua una chiamata ai servizi di emergenza nei paesi in cui è supportato AML.

 

Disponibilità

L’anteprima per sviluppatori di iOS 11.3 sarà disponibile per i membri dell’ iOS Developer Program  a partire da oggi, seguita da un’anteprima in beta pubblica disponibile su beta.apple.com.

La versione finale di iOS 11.3 sarà disponibile questa primavera come aggiornamento software gratuito per iPhone 5s e modelli successivi, tutti i modelli iPad Air e iPad Pro, iPad di quinta generazione, iPad mini 2 e successivi e iPod touch di sesta generazione

 

Per l'articolo completo e maggiori info vi invitiamo a visitare il sito http://www.iphoneitalia.com/661245/novita-ios-11-3

 

 

13 January

Batterie Apple iPhone 2018 - SOS iPhone Lecce

Apple, tramite un annuncio ufficiale, dichiara che a causa degli ultimi aggiornamenti software, molti dispositivi tra cui la serie 6 e 7, hanno evidenziato un notevole rallentamento o problemi di durata della batteria.

Sostituendo la batteria dell'iPhone, anche le prestazioni del dispositivo ne beneficeranno, dato che iOS va ad abbassare le performance degli iPhone quando la batteria inizia a deteriorarsi. 

Attenzione però, perchè Apple specifica che la sostituzione viene effettuata solo se la batteria "deve essere sostituita". Ed è la stessa Apple a spiegare quando la batteria va sostituita:"La batteria è progettata per conservare fino all'80% della capacita originale per 500 cicli di ricarica completa". Oltre al fatto che l'intervento di assistenza della batteria è limitato a una sola riparazione per iPhone.

Da quando è uscita questa notizia, noi di SOS iPhone Lecce abbiamo ricevuto numerose segnalazioni di clienti che lamentano il fatto che il richiamo sia solo per pochissime persone, dato che l'asterisco presente accanto al prezzo, impone numerose limitazioni, tra cui il fatto che lo smartphone debba essere "immacolato". Anche una piccola e invisibile conca sulla scocca ne pregiudica la sostituzione.

Accanto al prezzo di 29 euro, viene messo un asterisco. Quel asterisco è tutto. Il telefono non deve essere stato mai manomesso, la batteria deve manifestare un evidente stato di malfunzionamento al di sotto dell'80% delle sue capacità, la scocca non deve presentare ammaccature o lievi deformazioni. Tutte cose che il 90% delle persone dopo 2/3/4 anni di utilizzo presentano.

Oltre al fatto che per quelle poche persone che sono risultate idonee, il tempo minimo per la riparazione è pari a 15/20 giorni lavorativi.

RISULTATO?

Abbiamo cambiato oltre 150 batterie dal inizio del 2018!

 

SIAMO GLI UNICI A CAMBIARLE IN SOLI 10 MINUTI, CON RICAMBI CERTIFICATI E FORNIRE BEN 120 GIORNI DI GARANZIA SU DI ESSE!

Inoltre , dal 2014 ad oggi, il costo per la sostituzione della Batteria è scontato al 50% dal prezzo di listino se viene eseguita contestualmente una seconda riparazione.

 

Vi ricordiamo il listino per sostituire le batterie dei vostri iPhone consultabile al seguente link https://goo.gl/vHWumm :

 

iPhone 6 e iPhone 6 Plus : 30 euro

iPhone 6s e iPhone 6s Plus : 30 euro

iPhone 7 e iPhone 7 Plus : 50 euro

iPhone 8 e iPhone 8 Plus : 80 euro

iPhone X : 90 euro

 

Un Saluto dallo staff di SOS iPhone - Informatic LECCE 

 

 

 

 

 

 

 

03 November

WhatsApp down, l’App non funziona in tutto il mondo

WhatsApp non funziona in questo momento. Sono arrivate diverse segnalazioni del down dell’app di messaggistica istantanea. Oggi, venerdì 3 novembre 2017, WhatsApp ha funzionato fino alle ore 09:10 circa, poi non è stato più possibile inviare o ricevere messaggi, oppure inviare file multimediali. Al momento non ci sono ancora comunicazioni ufficiali a riguardo.

Così, dopo aver controllato che i dati del proprio telefono non fossero finiti e che la rete wi-fi di casa o ufficio fosse ben collegata, molti utenti hanno iniziato a inviare la segnalazione del problema. L'hashtag #whatsappdown, in pochi minuti, è già diventato trending topic. 

La metà degli utenti si lamenta perchè non riusciva a connettersi al servizio. Il 40 per cento ha avuto accesso alla app ma non ha potuto inviare o ricevere messaggi. Una persona su dieci, invece, non è riuscita proprio a effettuare il log-in.

 

Vi aggiorneremo nel corso della mattinata sul down di WhatsApp, l’app di messaggistica istantanea più famosa al mondo (Il 26 luglio 2017 è stato annunciato il raggiungimento di 1,3 miliardi di utenti mensili e 1 miliardo di utenti attivi ogni giorno). Per il momento l’app ancora non funziona.

 

Lo staff di SOS iPhone - Informatic Lecce

 

 

Lo rivela WABetaInfo e la chat verde conferma. Una manciata di minuti dal primo invio per tornare indietro

 

 SI CHIAMA "eliminare i messaggi per tutti" la nuova opzione di WhatsApp tra le più attese che servirà a cancellare i messaggi inviati per errore a un gruppo o a una chat individuale entro sette minuti dal primo invio. Lo rivela WABetaInfo, la stessa voce che più volte ha twittato indiscrezioni sulla novità annunciata da tempo. La nuova funzionalità è in fase di distribuzione su iPhone, smartphone Android e Windows Phone.

Come funziona
Che si tratti di una frase, una foto o un video, basterà selezionarlo e toccare il simbolo del cestino, quindi toccare "elimina per tutti". Una volta fatto, i destinatari visualizzeranno la scritta "Questo messaggio è stato eliminato". Per procedere all'eliminazione di una comunicazione bisognerà selezionarla e premere il tasto ''elimina''. Una volta cancellata, i destinatari riceveranno un avviso. 

 Si può tornare indietro
La novità ha tuttavia alcuni paletti: per avere ripensamenti si avranno a disposizione sette minuti, trascorsi i quali il messaggio non potrà più essere eliminato. La funzione, inoltre, richiede che mittenti e destinatari abbiano la versione più aggiornata dell'applicazione. C'è poi da tener conto che i destinatari potrebbero vedere il messaggio prima che venga eliminato. WhatsApp, infine, non invierà una notifica nel caso in cui l'eliminazione non vada a buon fine.

 

10/30/2017

Il tuo iPhone cade in acqua? Niente paura.. basta seguire queste semplici 3 regole!

 

Date le numerose richieste, sul come comportarsi qualora il vostro iPhone o Smartphone dovesse cadere in acqua, che sia essa dolce o salata, spieghiamo brevemente come comportarsi affinché il danno non peggiori.

1- Quando il vostro iPhone cade in acqua e lo riprendete trovandolo spento non provate in alcun modo ad accenderlo.

(La maggior parte delle volte quando lo ritrovate spento è perché la batteria o la scheda madre con l 'acqua è andata in corto, ed ogni tentativo di accensione non fa altro che aggravare la condizione della vostra mainboard).

 

2- Non mettere mai sotto carica il dispositivo.

(E' la cosa più sbagliata che si possa fare. L'acqua è conduttore naturale di elettricità, e stando sui componenti può condurre elettricità dove non deve andare).

 

3- Se miracolosamente è acceso ed avete la possibilità di fare un backup, che sia esso su iCloud o su iTunes, vi consigliamo di farlo in quanto il fatto che sia acceso e che magari funzioni non vuol dire che funzioni per sempre!

 

Seguite queste 3 semplici regole, affrettati e portalo da SOS iPhone Lecce per una pulizia approfondita con prodotti specifici, che rimuovono l'acqua ma soprattutto l'ossido che si crea sui componenti e che potrebbe non far funzionare il vostro iDevice.

  

Dopo svariati anni di lotta contro Apple, che purtroppo invalidava la garanzia di iPhone o iPad riparati presso centro non autorizzati, da OGGI, Apple ha autorizzato gli Apple Store Italiani ad accettare in garanzia tutti gli iPhone che in passato hanno già fatto sostituire il modulo Display,Touch e Vetro presso SOS Informatic LECCE!

 

Come riporta un memo Apple pubblicato da 9to5Mac, chi purtroppo si trova spesso con uno schermo iPhone rotto e preferisce farlo riparare da qualche terza parte che non sia Apple o riconosciuta da Apple ora potrà farlo senza invalidare la garanzia ufficiale.

 

Apple così si adegua agli altri suoi competitor, Samsung e Huawei, cambiando la propria politica sulle riparazioni "indipendenti", che sinora invalidavano la garanzia dell' iPhone e che quindi costringevano a pagare il prezzo pieno per qualsiasi intervento o perfino si rifiutava di offrire assistenza anche sotto pagamento.

 

Ovviamente Apple specifica però che la garanzia copre solo difetti di natura tecnica sul display, se quest'ultimo ha subito urti e si è danneggiato, Apple offrirà comunque il servizio di riparazione ma a pagamento.

 

Finalmente, ora un cliente che dichiara di aver riparato presso i nostri LAB il suo iPhone e iPad, non viene più rimproverato, ma bensì aiutato a risolvere il problema che si presenta in GARANZIA!

 

Da Oggi le riparazioni eseguite presso SOS Informatic LECCE sono sempre più vicine ad essere riconosciute ufficialmente da APPLE.

 

Per questo ringraziamo sempre e solo i nostri clienti, passati , presenti e futuri che hanno creduto in noi, affidando nelle nostre mani il loro iPhone anche se era in garanzia, considerandoci una valida e sola alternativa ad APPLE!

 

Grazie di cuore.

Lo staff di SOS Informatic Lecce

 

 

07 July

Riparazione Asus Zenfone Lecce

Asus Zenfone Centro assistenza asus zenfone lecce riparazione vetro lcd display touch


asus-zenfone2

Asus Zenfone2

Sostituzione Vetro
€ --,--
 
Display + Touch
€ 80,00
 
Connettore di Ricarica
€ 50,00
 
Batteria Originale
€ 50,00
 
Tasti Volume e Accensione
€ --,--
 
asus-zenfone3

Asus Zenfone3

Sostituzione Vetro
€ --,--
 
Display + Touch
€ 80,00
 
Connettore di Ricarica
€ 50,00
 
Batteria Originale
€ 50,00
 
Tasti Volume e Accensione
€ --,--
 
asus-zenfone4

Asus Zenfone4

Sostituzione Vetro
€ --,--
 
Display + Touch
€ 80,00
 
Connettore di Ricarica
€ 40,00
 
Batteria Originale
€ 40,00
 
Tasti Volume e Accensione
€ --,--
 
asus-zenfone5

Asus Zenfone5

Sostituzione Vetro
€ --,--
 
Display + Touch
€ 80,00
 
Connettore di Ricarica
€ 50,00
 
Batteria Originale
€ 50,00
 
Tasti Volume e Accensione
€ --,--
 
asus-zenfone6

Asus Zenfone6

Sostituzione Vetro
€ --,--
 
Display + Touch
€ 80,00
 
Connettore di Ricarica
€ 40,00
 
Batteria Originale
€ 50,00
 
Tasti Volume e Accensione
€ --,--
 
07 April

Riparazione Huawei Lecce

Huawei - P Centro assistenza huawei p8 p9 p10 p20 lite plus lecce riparazione vetro lcd display touch


huawei-p20-pro

Huawei P20 Pro

Sostituzione Vetro
€ 300,00
 
Display + Touch
€300,00
 
Connettore di Ricarica
€ --,00
 
Batteria Originale
€ --,00
 
Tasti Volume e Accensione
€ --,--
 
huawei-p20

Huawei P20

Sostituzione Vetro
€ 150,00
 
Display + Touch
€ 150,00
 
Connettore di Ricarica
€ --,00
 
Batteria Originale
€ 60,00
 
Tasti Volume e Accensione
€ --,--
 
huawei-p20-lite

Huawei P20 Lite

Sostituzione Vetro
€ 80,00
 
Display + Touch
€ 80,00
 
Connettore di Ricarica
€ 40,00
 
Batteria Originale
€ 50,00
 
Tasti Volume e Accensione
€ --,--
 
huawei-p10-plus

Huawei P10 Plus

Sostituzione Vetro
€ 150,00
 
Display + Touch
€ 150,00
 
Connettore di Ricarica
€ 70,00
 
Batteria Originale
€ 70,00
 
Tasti Volume e Accensione
€ --,--
 
huawei-p10

Huawei P10

Sostituzione Vetro
€ 129,00
 
Display + Touch
€ 129,00
 
Connettore di Ricarica
€ 70,00
 
Batteria Originale
€ 70,00
 
Tasti Volume e Accensione
€ --,--
 
huawei-p9-plus

Huawei P9 Plus

Sostituzione Vetro
€ 130,00
 
Display + Touch
€ 130,00
 
Connettore di Ricarica
€ 60,00
 
Batteria Originale
€ 60,00
 
Tasti Volume e Accensione
€ --,--
 
huawei-p9

Huawei P9

Sostituzione Vetro
€ 85,00
 
Display + Touch
€ 85,00
 
Connettore di Ricarica
€ 50,00
 
Batteria Originale
€ 50,00
 
Tasti Volume e Accensione
€ --,--
 
huawei-p9-lite

Huawei P9 Lite

Sostituzione Vetro
€ 75,00
 
Display + Touch
€ 75,00
 
Connettore di Ricarica
€ 50,00
 
Batteria Originale
€ 50,00
 
Tasti Volume e Accensione
€ --,--
 
huawei-p8

Huawei P8

Sostituzione Vetro
€ 90,00
 
Display + Touch
€ 90,00
 
Connettore di Ricarica
€ 40,00
 
Batteria Originale
€ 40,00
 
Tasti Volume e Accensione
€ --,--
 
huawei-p8-lite

Huawei P8 Lite

Sostituzione Vetro
€ 60,00
 
Display + Touch
€ 60,00
 
Connettore di Ricarica
€ 40,00
 
Batteria Originale
€ 40,00
 
Tasti Volume e Accensione
€ --,--
 

Huawei - Mate Centro assistenza huawei mate s lecce riparazione vetro lcd display touch


huawei-mate-10-pro

Huawei Mate20 Pro

Sostituzione Vetro
€ --,--
 
Display + Touch
€ --,--
 
Connettore di Ricarica
€ --,--
 
Batteria Originale
€ --,--
 
Tasti Volume e Accensione
€ --,--
 
huawei-mate-20

Huawei Mate20

Sostituzione Vetro
€ --,00
 
Display + Touch
€ --,00
 
Connettore di Ricarica
€ --,00
 
Batteria Originale
€ --,00
 
Tasti Volume e Accensione
€ --,--
 
huawei-mate-20-lite

Huawei Mate20 Lite

Sostituzione Vetro
€ --,00
 
Display + Touch
€ --,00
 
Connettore di Ricarica
€ --,00
 
Batteria Originale
€ --,00
 
Tasti Volume e Accensione
€ --,--
 
huawei-mate-10-pro

Huawei Mate10 Pro

Sostituzione Vetro
€ --,--
 
Display + Touch
€ --,--
 
Connettore di Ricarica
€ --,--
 
Batteria Originale
€ --,--
 
Tasti Volume e Accensione
€ --,--
 
huawei-mate10-lite

Huawei Mate10 Lite

Sostituzione Vetro
€ 85,00
 
Display + Touch
€ 85,00
 
Connettore di Ricarica
€ 60,00
 
Batteria Originale
€ 60,00
 
Tasti Volume e Accensione
€ --,--
 
huawei-mate-s

Huawei MateS

Sostituzione Vetro
€ 180,00
 
Display + Touch
€ 180,00
 
Connettore di Ricarica
€ 50,00
 
Batteria Originale
€ 50,00
 
Tasti Volume e Accensione
€ --,--
 
huawei-mate8

Huawei Mate8

Sostituzione Vetro
€ --,--
 
Display + Touch
€ 90,00
 
Connettore di Ricarica
€ 45,00
 
Batteria Originale
€ 40,00
 
Tasti Volume e Accensione
€ --,--
 
huawei-mate7

Huawei Mate7

Sostituzione Vetro
€ --,--
 
Display + Touch
€ 100,00
 
Connettore di Ricarica
€ 60,00
 
Batteria Originale
€ 40,00
 
Tasti Volume e Accensione
€ --,--
 
Page 1 of 3